Mi chiamo Gabriele Belloni e mi occupo di fisioterapia, postura, tuina (tecniche manipolative della Medicina Tradizionale Cinese), auricoloterapia (terapia riflessa sul padiglione auricolare, Taping Neurosensoriale e Deep Rebalancing Tecnique (DRT- ginnastica dolce osteopatica).

Nato a Firenze, fin da ragazzo ho iniziato a nutrire la mia passione per le arti marziali e meditative orientali ed attraverso questi studi mi sono avvicinato alla conoscenza del corpo umano, già a sedici anni mi dilettavo a massaggiare amici e parenti, con il tempo ho capito di voler adoprare le mie mani per aiutare le persone a coltivare il proprio benessere e di volerne fare la mia professione e missione di vita.

Mi sono iscritto così alla facoltà di Fisioterapia ed alla Scuola di Agopuntura di Firenze, completate le quali e trasferitomi a Roma ho seguito il Master in Posturologia della Sapienza al termine del quale ho partecipato ad una tesi sperimentale sulla relazione fra deglutizione e postura in bambini di età fra gli 8 e i 10 anni; l’anno successivo ho iniziato a collaborare col direttore dello stesso master sia come tutor all’interno del master stesso, sia per portare avanti varie ricerche scientifiche in ambito posturologico. In questo ambito sono diventato esperto nell’uso della pedana stabilometrica ed ho avuto anche occasione di fare studi ed imparare ad usare il BioLite, un particolare laser a bassissima potenza.

Oltre a ciò continuo a portare avanti gli studi continuando ad approfondire la Medicina Tradizionale Cinese e specializzandomi ad esempio nell’uso del Taping neurosensoriale, nella conoscenza dell’Auricoloterapia e di ginnastiche dolci come la D.R.T.; nel 2011 inizio lo studio Osteopatia che trovo essere un ottimo punto di raccordo di tutte le mie esperienze passate.

Le svariate materie di studio che ho affrontato nella mia formazione (sempre in continuo aggiornamento), mi ha permesso di sviluppare un modo di considerare l’essere umano nella sua interezza e di conseguenza a vedere i problemi che possono manifestarsi nel corso della vita nel corpo di un individuo, come la risultante personalissima della storia di quella persona e che quindi non possano essere affrontati da protocolli uguali per tutti, ma debbano essere ben inquadrati nel corpo, nel metabolismo e nella mente.

Per questo credo fermamente che la strada giusta per la salute passi per un approccio integrato e non eccessivamente settorializzato.

Contatti: gabriele26@gmail.com

Condividi
BACK